search clock-o download play play-circle-o volume-up image map-marker plus twitter facebook rss envelope linkedin close exclamation-triangle home bars angle-left angle-right share-alt clock-o arrow-up arrow-down2 folder folder-folder-plus folder-open calendar-o angle-down eye

PAGINA UFFICIALE

Santuario di Fatima

Trasmissione Online

Pellegrinaggio dei bambini

criancas 3.jpg


Pellegrinaggio dei bambini

Impegnandosi per lo stimolo dei bambini alla comprensione del messaggio di Fatima e a far conoscere la vita e a la spiritualità dei Beati Francesco e Giacinta Marto, il Santuario di Fatima organizza anno dopo anno il pellegrinaggio dei bambini, nei giorni 9 e 10 giugno. Destinato in particolare ai bambini dei gruppi di catechesi, questo pellegrinaggio ha, ogni anno, una tematica differente che serve da moto di riflessione e celebrazione. 

 

0. «Dio è felice!» | 9 e 10 giugno 2016

MANIFESTO

INNO | Spartito

INNO E ALTRE CANZONI | Audio

PROGRAMMA

CAMPAGNA DI MAGGIO

 

1. Campagna di preparazione del pellegrinaggio dei bambini

Il pellegrinaggio dei bambini è preceduto da una campagna che ha inizio nel mese di aprile. Durante questo periodo il Santuario invia alle parrocchie che manifestino interesse, materiali vari – quali foglietti con il programma del pellegrinaggio, manifesti, foglietti relativi alla campagna del mese di maggio e l’inno del pellegrinaggio -  in modo che ci si possa preparare adeguatamente al mese di maggio. 

 

2. Programma del pellegrinaggio

Il pellegrinaggio inizia la notte del 9 giugno, con un momento celebrativo.

Giorno 10, in mattinata, si assiste ad uno spettacolo incentrato sul tema del pellegrinaggio, nella Basilica della Santissima Trinità. Segue il rosario, alle 10h00, nella Cappella delle Apparizioni e, alle 11h00, l’Eucaristia nel Recinto della Preghiera.

Il pomeriggio è prevista una replica dello spettacolo e, alle 16h00, si assiste alla celebrazione di saluto.

Nell’eucaristia i gruppi di bambini iscritti, avranno un posto riservato e, per il finale, il Santuario gli riserverà una piacevole sorpresa!

 

3. Pernottamento

Visto il grande volume di presenze a Fatima e le conseguenti difficoltà per i gruppi ad arrivare per tempo, il giorno 10 mattina si consiglia di arrivare in anticipo. Il Santuario offre una sistemazione per la notte, per quanto precaria e soggetta a disponibilità, ai gruppi che arrivino per primi. I gruppi che prevedono di arrivare nel giorno anteriore possono contattare il Santuario, nel caso in cui necessitino di sistemazione, indicando il numero dei bambini (specificando se sono maschietti o femminucce) e di adulti (uno ogni 8 o 10 bambini, al seguente indirizzo di posta: a/c SEAL, 
Santuário de Fátima, Apartado 31, 2496-908 FÁTIMA; o attraverso la  email: [email protected].

 

4. Segretariato

Il segretariato del pellegrinaggio dei bambini si trova nel Posto di Accoglienza ed Informazioni 2, situato nei pressi delle scale d’entrata nord del Recinto.

 

5. Raccomandazioni per i bambini

  • Si raccomanda che ciascun bambino sia provvisto di un cappello a proteggerlo dal sole. Si trovano dei cappellini in vendita presso il negozio di articoli religiosi del Santuario di Fatima, a partire da aprile. Nei giorni 6, 7, 8, 9 e 10 di giugno saranno altresì disponibili presso il segretariato del pellegrinaggio.
  • I bambini che si perdono saranno accolti al Posto di Accoglienza ed Informazioni, presso la Cappellina delle Apparizioni. Tutti i bambini dovranno essere accompagnati da un documento identificativo e dal contatto della persona responsabile.
  • Prima dell’entrata nel Recinto, i responsabili devono suggerire ai bambini di mangiare, bere e recarsi alla toilette, perché possano mantenersi calmi durante le celebrazioni.

     

6. Assistenza medica

L’assistenza medica è fornita nel Punto di Pronto Soccorso del Santuario, dietro il Grande Leccio.  

 

7. Entrata nel Piazzale di Preghiera

I corridoi di accesso ai luoghi riservati ai bambini, nel Recinto, aprono alle 10h00. A partire dalle 10h45 l’accesso si effettua attraverso i corridoi laterali. Si richiede ai responsabili dei gruppi la loro collaborazione ai fini di preservare il silenzio nel Santuario.