Peregrinacao.jpg


Pellegrinaggio

Fatima diventa luogo evocativo della presenza di un Dio bello e misericordioso. La richiesta della Signora del Rosario che venisse eretta lì una cappella, evoca la costruzione permanente della Chiesa attraverso l’incontro con Dio. Il pellegrinaggio a Fatima è il richiamo al percorso interiore incontro ad un Dio bello e buono. Ogni passo dato verso il Santuario è chiamato ad essere un passo dato nell’intimità con il Gesù nascosto che tanto ha amato i tre bambini di Fatima e che non smetterà di scavare pozzi di intimità in grado di convertire la vita del pellegrino. Il cammino esteriore del pellegrinaggio di Fatima è l’invito a un percorso interiore nell’intimità del pellegrino, sicuro della compagnia di Maria, pellegrina piena di grazia, che incoraggia alla ricerca di Dio – colui che serbava preziosamente la vita di Gesù nel suo cuore (Lu 2,19) – e all’attenzione per i propri fratelli – lei, donna attenta alle inquietudini altrui (Gi, 2,3). Perché pellegrinare a Fatima è percorrere un cammino di trasformazione: tornare ad essere bambini (Marco 10,14-15), nella fiducia in Dio, nella maturità innocente della fede, nella forma dei primi testimoni della bellezza di Dio a Fatima, Francesco e Giacinta e la cugina Lucia.

PDF

ORARI

21 set 2019

Messa, in portoghese, nella Cappella della Morte di Gesù

  • 16h30
Messa

Rosario, nella Cappellina delle Apparizioni

  • 18h30
Rosario
Questo sito internet utilizza cookies per migliorare la sua esperienza. Continuando la navigazione, ne accetta l'utilizzo. Il suo browser non è attualizzato. per ottimizzare la sua esperienza di navigazione per favore attualizzi il browser.