04 di settembre, 2015

Il Rettore del Santuario di Fatima, P. Carlos Cabecinhas, ha detto oggi che "la crisi drammatica dei profughi  alla quale l´Europa deve dare una risposta non ci può lasciare indifferenti e esige risposte concrete", e ha aggiunto che "il Santuario metterà a disposizione una casa per accogliere stabilmente dei profughi". Il Rettore ha anche detto che, oltre a questa iniziativa, "il Santuario metterà  anche a disposizione un edificio che viene normalmente utilizzato per accogliere  pellegrini, per ricevere provvisoriamente i profughi in attesa di un alloggio definitivo".
 
Il vescovo di Leiria-Fatima, Mons.  António Marto, aveva già detto ai media che avrebbe verificato quali potevano essere le risorse che la diocesi può rendere disponibili per partecipare a questa azione di aiuti umanitari, in linea con quella che è stata la posizione della Chiesa Cattolica in Portogallo per quanto riguarda questo argomento. In questo senso, ha contattato tutte le parrocchie, le confraternite, gli Istituzioni Particolari di Solidarietà Sociale(IPSS) e congregazioni religiose per "unire gli sforzi a quelli della Piattaforma per il Sostegno dei Rifugiati, a livello nazionale" che la Conferenza Episcopale sostiene. Mons. António Marto afferma che "anche se ci fosse soltanto la possibilità di ospitare una sola famiglia, già vale la pena".
 
 
 
Fotografia: La Guardia Costiera Italiana / Massimo Sestini.


PDF

ORARI

30 gen 2023

Messa, in portoghese, nella Basilica di Nostra Signora del Rosario di Fatima

  • 07h30
Messa

Rosario, nella Cappellina delle Apparizioni

  • 12h00
Rosario
Questo sito internet utilizza cookies per migliorare la sua esperienza. Continuando la navigazione, ne accetta l'utilizzo. Il suo browser non è attualizzato. per ottimizzare la sua esperienza di navigazione per favore attualizzi il browser.